comesto

Descrizione

Il progetto ComEsto prevede la realizzazione di una piattaforma di gestione basata sul paradigma del Power Cloud, di un sito pilota e di un innovativo tool di pianificazione della rete basato su algoritmi di intelligenza artificiale e machine learning.

La gestione dell’energia elettrica prodotta dai sistemi di generazione e accumulata in sistemi di storage distribuiti integrati nella nanogrid saranno gestiti attraverso la realizzazione di una piattaforma virtuale basata sul paradigma del Power Cloud. La piattaforma renderà disponibile ai gestori della Community Energy Storage un sistema capace di gestire in maniera organica le risorse distribuite sul territorio, al fine non solo di ottimizzare la gestione energetica dell’aggregazione, ma anche di agevolare la partecipazione al mercato del dispacciamento dell’energia elettrica.

La piattaforma ComESto si basa su modelli di gestione e controllo dei sistemi di accumulo (convenzionali e non) integrati nella nanogrid su diverse scale temporali che vanno dalla pianificazione alla programmazione su base mensile e giornaliera.

Il progetto ComESto prevede, inoltre, la sperimentazione in Sito Pilota di una Community Energy Storage che mira alla validazione “sul campo” delle soluzioni tecnologiche sviluppate in fase progettuale e di un innovativo tool di pianificazione della rete basato su algoritmi di intelligenza artificiale e machine learning.

Obiettivi Realizzativi

  • Accettabilità sociale, mercato e potenzialità, quadro regolatorio e Life Cycle Assessment. In particolare, verranno studiate le possibili azioni strategiche finalizzate al coinvolgimento dei cittadini e delle piccole PMI radicate nei territori di riferimento delle RdM. L’obiettivo è quello di dar vita ad uno sviluppo socio economico territorialmente radicato, che goda di ampia accettabilità da parte delle cittadinanze coinvolte e sia basato su reti di attori di supporto, capaci di definire un processo in cui il mondo della ricerca, il mondo dell’impresa e il territorio perseguano il medesimo obiettivo dello sviluppo locale.
  • Analisi e sperimentazione in scala di laboratorio di tecnologie di accumulo convenzionale. In questo obiettivo realizzativo verranno prese in esame le tecnologie di accumulo elettrochimico e elettrostatico convenzionalmente più usate e saranno definite le soluzione per l’integrazione delle stesse in una nanogrid. Si porrà l’attenzione sulle tecnologie di accumulo già disponibili sul mercato e su quelle prossime all’industrializzazione, analizzando il loro utilizzo ottimale in funzione della specifica utenza e della funzione da assolvere come elemento di un sistema di accumulo distribuito

  • Analisi e sperimentazione in scala di laboratorio di tecnologie di accumulo non convenzionale In tale obiettivo realizzativo verranno analizzate soluzioni di accumulo dell’energia elettrica sotto forma di altri vettori distribuiti quali il gas, l’acqua ed il calore, nonché soluzioni alternative basate sulla mobilità elettrica.
  • Configurazione ottimale di una nanogrid per l’integrazione e gestione di sistemi di accumulo e Fonti Rinnovabili. Un elemento centrale del progetto è la nanogrid. Verranno effettuati test con diverse configurazioni della nanogrid in modo da identificare una configurazione ottimale sulla base della tipologia di sistema di accumulo.
  • Progettazione della piattaforma per la gestione della Community Energy Storage. Lo scopo è quello di realizzare una piattaforma basata sul paradigma del Cloud, piattaforma ComESto, che renda disponibile ai gestori della Community Energy Storage per l’espletamento delle funzioni Energy Provider, un sistema in grado di gestire unitariamente le risorse distribuite in modo da raggiungere un’ottimizzazione nella gestione energetica dell’aggregazione ed alla partecipazione ai “mercati per i servizi di dispacciamento specifico per le reti di distribuzione” per l’erogazione di servizi di bilanciamento/dispacciamento. La piattaforma si completa con l’infrastruttura software e hardware che consente di fornire, secondo le esigenze di rete, i servizi richiesti in accordo a quanto negoziato sul mercato.
  • La rete evoluta: Pianificazione e automazione evoluta della rete di distribuzione del futuro in ottica Smart Grids. Per il raggiungimento di questo obiettivo nella proposta progettuale si procederà allo sviluppo di un tool capace di eseguire in forma automatizzata analisi tecnico/economico necessarie alla pianificazione della rete elettrica, finalizzate alla identificazione ottima dei nuovi interventi di rete. Gli algoritmi definiti all’interno del tool dovranno consentire la valutazione del beneficio tecnico degli interventi e la loro prioritizzazione secondo logiche tecnico/economiche in funzione anche dello scenario regolatorio. L’applicazione di algoritmi innovativi e di Machine Learning fornirà al pianificatore di rete supporto al processo decisionale nonché maggiore flessibilità nell’adattare il modello di calcolo alle esigenze future della rete.
  • Realizzazione dimostratore e sperimentazione in sito pilota della Community Energy Storage. Considerando l’obiettivo finale e il risultato atteso di progetto si procederà alla sperimentazione delle soluzioni tecnologiche nonché dei modelli e degli algoritmi individuati e implementati al fine di procedere alla loro validazione attraverso l’uso di indicatori di risultato
  • Sperimentazione in sito pilota del tool di pianificazione della rete. La fase di test consisterà nell’analisi e nella validazione dei risultati prendendo in considerazione diversi set di casi d’uso. I casi analizzati andranno dal “tradizionale”, il quale includerà gli input basici per la pianificazione di un lavoro di potenziamento della rete (modello attuale) a scenari “evoluti” nel quale si considerano input basati sui risultati del pilota della community storage di ComESto e serie storiche quali condizioni climatiche, dati econometrici, integrazione veicoli elettrici e generazione distribuita ecc.
  • Il Piano di comunicazione, che non si limiterà alla sola attività promozionale, punterà a rafforzare la comunità degli addetti ai lavori attraverso azioni finalizzate sia all’incremento del numero degli utenti-fruitori sia alla loro progressiva trasformazione in parte attiva del progetto

Partners di Progetto


Avviso 1735 del 13.07.2017 MIUR Progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale nelle 12 Aree di Specializzazione individuate dal PNR 2015-2020

PROGETTO DI RICERCA INDUSTRIALE